COLF & BADANTI: il datore di lavoro ha l’obbligo di consegnare la CU

Se avete assunto una colf, una badante o una baby sitter, ogni anno siete tenuti a consegnare anche il modello CU (ex CUD): certificazione unica che rappresenta l’attestazione annuale delle somme erogate dal datore di lavoro. Tuttavia, non essendo sostituto d’imposta, il datore di lavoro di Colf e Badanti è tenuto per legge a fare una semplice dichiarazione sostitutiva del modello CU e non ha l’obbligo di effettuare trattenute fiscali sulla retribuzione, né di rilasciare il vero e proprio modello CU. Vediamo nel dettaglio come funziona e quali cose conviene sapere.

Dichiarazione sostitutiva CU: quando va consegnata

La dichiarazione sostitutiva del modello CU servirà al lavoratore per fare la propria dichiarazione dei redditi e, dunque, dovrà essere rilasciata dal datore di lavoro almeno 30 giorni prima della scadenza dei termini di presentazione della dichiarazione dei redditi e/o in occasione della cessazione del rapporto di lavoro.

Quali informazioni vanno indicate nella dichiarazione sostitutiva

Sulla dichiarazione sostitutiva del modello CU dovranno essere indicati:

  • I dati anagrafici e codice fiscale del datore di lavoro;
  • I dati anagrafici e codice fiscale del dipendente;
  • L’anno di riferimento;
  • Il numero di giorni lavorati nel periodo, (si devono in ogni caso comprendere le festività, i riposi settimanali e gli altri giorni non lavorativi, mentre vanno sottratti i giorni per i quali non spetta alcuna retribuzione);
  • La retribuzione lorda corrisposta al dipendente nell’anno precedente (comprensiva di tredicesima e contributi previdenziali ed assistenziali);
  • I contributi INPS e CassaColf;
  • Il netto corrisposto;
  • L’eventuale TFR corrisposto (anche tramite anticipi).

Agevolazioni fiscali previste

Si ricorda, infine, che i datori di lavoro domestico che assumono un collaboratore con un regolare contratto avranno diritto, in sede di dichiarazione dei redditi, ad alcune agevolazioni fiscali. Si tratta della deduzione dei contributi INPS (nel limite massimo di 1.549,37 euro per anno) e della parziale detrazione del costo dello stipendio dell’assistente familiare inquadrato nei livelli B super o C super (per un massimo di 399,00 euro, pari al 19% di euro 2.100,00) solo per chi ha un reddito che non supera i 40 mila euro.

Rivolgiti al CAF CISL: pensiamo a tutto noi

Lo sportello Colf&Badanti del CAF CISL offre assistenza nella predisposizione della dichiarazione sostitutiva del modello CU ai datori di lavoro di colf, badanti e babysitter. Chiama il numero 0461.215120 per prenotare un appuntamento!