Assegno Unico Universale 2022: tutte le cose da sapere

Dal 1° gennaio 2022 è possibile chiedere il nuovo Assegno Unico Universale, per ottenere un supporto economico mensile che sarà erogato dal 1° marzo 2022. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere: quali sono le novità di quest’anno, cosa occorre per fare domanda e quali sono gli importi previsti in base alle fasce di reddito.

ISEE 2022: necessario per l’Assegno Unico Universale

Per fare domanda ed ottenere l’Assegno Unico Universale è necessario avere l’ISEE 2022 aggiornato. Prima di tutto quindi conviene prenotare un appuntamento gratuito presso il CAF CISL (è possibile prenotare anche online cliccando qui) per effettuare il nuovo calcolo dell’ISEE. Ricordiamo che gli ISEE presentati nel 2021 sono scaduti e devono quindi essere rinnovati per poter richiedere l’Assegno Unico Universale 2022.

E’ possibile fare domanda di Assegno Unico Universale anche senza presentare l’ISEE 2022. In tal caso viene riconosciuto l’importo minimo previsto. Se la domanda di AUU viene integrata con ISEE aggiornato entro il 30 giugno 2022 vengono riconosciuti gli arretrati.

Assegno Unico Universale: come fare domanda

Una volta in possesso del nuovo ISEE 2022, è possibile fare domanda per l’Assegno Unico Universale rivolgendosi al Patronato INAS CISL. L’assegno sarà riconosciuto dal mese di marzo se la domanda viene presentata entro il 30 giugno 2022, altrimenti dal mese successivo.

Assegno Unico Universale: gli importi

L’assegno viene pagato ogni mese, direttamente dall’Inps sul conto corrente indicato sulla domanda, per ogni figlio a carico:
• Minorenne, dal 7° mese di gravidanza;
• Maggiorenne, fino al 21° anno di età, se frequenta un corso di formazione (anche universitario), se è disoccupato o svolge un tirocinio o il servizio civile;
• Con disabilità, senza limiti di età.

L’importo mensile dell’assegno unico è di:
• 175 € per figli minorenni, con un Isee 2022 fino a 15.000 €. Se l’Isee è più alto, l’assegno si riduce progressivamente fino a 50 €;
• 85 € per i figli maggiorenni fino ai 21 anni di età, con un Isee 2022 fino a 15.000 € e con riduzione graduale fino a 25 € con un Isee superiore.