730/2021: tra le detrazioni di quest’anno anche il Bonus Vacanze

BONUS-VACANZE-730Come abbiamo visto nell’approfondimento sulle novità del 730/2021, quest’anno tra spese sostenute che potranno essere inserite nella dichiarazione dei redditi in quanto aventi diritto ad una detrazione Irpef troviamo anche il Bonus Vacanze. L’agevolazione, introdotta nel 2020 al fine di rilanciare il settore turistico fortemente provato dalla pandemia, prevedeva un contributo di misura variabile a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare da utilizzare per il pagamento di soggiorni presso hotel, B&B ed altre strutture ricettive. Il Bonus Vacanze era riservato ai nuclei familiari con ISEE 2020 non superiore ai 40.000 euro ed era fruibile per l’80% come sconto su quanto dovuto al titolare della struttura turistica e per il restante 20% sotto forma di detrazione di imposta. Coloro che quindi hanno richiesto e ottenuto il Bonus Vacanze possono ottenere tale detrazione presentando il Modello 730.

Modello 730: la detrazione per il Bonus Vacanze

Presentando il Modello 730 nel 2021 è possibile ottenere la detrazione Irpef pari al 20% dell’ammontare totale del Bonus Vacanze usufruito ma anche segnalare l’eventuale credito indebitamente utilizzato nel corso del 2020 sotto forma di sconto diretto.

  • Nel primo caso si ottiene dunque una detrazione del 20%
  • Nel secondo caso invece si dovrà restituire la cifra non pagata indebitamente.

In sostanza, coloro che hanno usufruito del Bonus Vacanze nel corso del 2020 possono ottenere la detrazione prevista pari al 20% solo presentando il Modello 730 nel 2021.

Documenti necessari per ottenere la detrazione con il Modello 730

Per ottenere della detrazione del 20% prevista per chi ha goduto del Bonus Vacanze nel corso del 2020, è necessario presentare al CAF in sede di compilazione del Modello 730 l’attestazione del pagamento effettuato in favore della struttura turistica ossia fattura, documento commerciale, scontrino o ricevuta. Nella Circolare 3 luglio 2020, n. 18 è stato precisato che se la fattura è intestata a un familiare fiscalmente a carico di un altro soggetto, la detrazione spetta a quest’ultimo, solo se appartiene allo stesso nucleo familiare per cui è stato calcolato l’ISEE utilizzato per la richiesta del bonus.

Bonus Vacanze 2021: precisazioni sulla proroga

La possibilità di fruire del Bonus Vacanze è stata estesa a tutto il 2021, ma è bene precisare che questo non significa che sia ancora possibile richiedere l’agevolazione. Coloro che avevano fatto domanda ed ottenuto il Bonus Vacanze ma non ne hanno usufruito nel corso del 2020, possono utilizzarlo fino al 31 dicembre 2021. In tal caso, per ottenere la detrazione del 20% sarà necessario presentare il Modello 730 l’anno prossimo.