ICEF

ICEF

L’Indicatore ICEF (indicatore della Condizione Economica Familiare) è un insieme di dati anagrafici, reddituali e patrimoniali che consentono l’accesso alle agevolazioni Provinciali attraverso la misurazione della condizione economica di un nucleo familiare.

Introdotto dall’art. 6 della Legge Provinciale n.3 della Provincia Autonoma di Trento, nel corso degli anni si è affermato come indicatore unico per la richiesta di prestazioni assistenziali erogate da Enti provinciali e comunali, sostituendo nella quasi totalità dei casi l’indicatore ISEE (tutt’ora utilizzato a livello nazionale).

In sintesi, l’ ICEF è un sistema informativo in cui confluiscono le pratiche dei cittadini che richiedono prestazioni sociali agevolate alla Provincia Autonoma di Trento.

Basandosi su una politica di equità, l’indicatore tiene in considerazione alcuni fattori socialmente sfavorevoli quali la presenza d’invalidità, la mancanza di un genitore e l’occupazione femminile. Tutti i dati che vengono trasmessi sono raccolti in un’unica banca dati.

Le dichiarazioni ICEF sostituiscono a tutti gli effetti le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000: vanno pertanto compilate con la massima attenzione, per evitare le conseguenze penali previste per il rilascio di dichiarazioni non veritiere e la conseguenza perdita delle agevolazioni fruite. La veridicità delle dichiarazioni presentate sarà oggetto di controlli mirati.

TIPOLOGIE DI ONERI DETRAIBILI

Ai fini del calcolo ICEF, viene considerata la presenza di eventuali tipologie di oneri detraibili, ossia:

  • spese mediche;
  • spese funebri;
  • spese d’ istruzione;
  • imposte: IRPEF, imposta sostitutiva produttività, addizionale regionale e comunale, IRAP;
  • contributi previdenziali e assistenziali;
  • canone di locazione relativo all’abitazione di residenza (per un massimo di 4.000 euro annui);
  • interessi passivi su mutui contratti per l’acquisto o la costruzione dell’abitazione di residenza;
  • assegni riconosciuti al coniuge legalmente separato e ai figli e altri assegni di mantenimento;
  • versamenti ai fondi pensione complementare.
Condividi

LE DOMANDE COLLEGATE

  • Assegno di cura e non autosufficienza ;
  • Assegno regionale al nucleo familiare;
  • Assistenza odontoiatrica;
  • Borse di studio Opera Universitaria ed esonero tasse;
  • Borse FONDO SOCIALE EUROPEO;
  • Borse professioni sanitarie;
  • Buoni di servizio FSE;
  • Contributo eliminazione barriere architettoniche;
  • Contributi edilizia agevolata;
  • Contributo canone di locazione;
  • Fondo valorizzazione giovani;
  • Graduatorie Alloggio Sociale I.T.E.A.;
  • Mense scuola infanzia, scuole medie inferiori e superiori;
  • Tariffa prolungamento orario scuole per l’infanzia;
  • Trasporti servizio MuoverSI (riservato ai disabili);
  • Tariffa trasporto studenti.
Condividi
Condividi